• Specialisti dei Viaggi, Tour e Safari in Africa

Zambia with the Explorer

Durata

13 /giorni 10/notti

Gruppi

minimo 8 – massimo 12 partecipanti

 

Location

Zambia

In collaborazione con Rivista Africa, un viaggio di tredici giorni alla scoperta dello Zambia, nazione dalle sorprendenti attrazioni naturalistiche e culturali. Avremo modo di conoscerlo ed apprezzarlo anche negli aspetti meno noti, grazie all’accompagnamento di una guida speciale che da molti anni vive nel Paese, Diego Cassinelli, autore del libro “Lusaka” e direttore dell’associazione non-profit In&Out of the ghetto. Assieme a Diego percorreremo un itinerario che prende il via dalle Cascate Vittoria (Mosi oa Tunya, nella lingua locale) e prosegue seguendo il corso del fiume Zambesi, tra foreste di baobab e pittoreschi villaggi rurali, dove sosteremo per scoprire leggende, ritualità e tradizioni centenarie. Nel Parco Nazionale del Lower Zambesi, immersi nella natura più selvaggia, avremo l’impressione di vivere in un documentario, tra elefanti, ippopotami, bufali, leoni e leopardi. Infine, raggiunta la capitale, Lusaka, cercheremo di coglierne l’essenza, osservando le sue innumerevoli sfaccettature. In punta di piedi entreremo poi nel compound di Bauleni, dove vivono più di centomila persone e ha sede l’associazione non governativa e non-profit In&Out of the ghetto, il cui obiettivo è quello di fornire agli abitanti del compound gli strumenti per diventare protagonisti attivi dello sviluppo della propria comunità. Qui conosceremo fatiche, storie, sogni e speranze di alcune delle tante persone che abitano questa vasta e sovrappopolata periferia urbana, e ci lasceremo sorprendere dalla loro grande forza e creatività.

INFORMAZIONI GENERALI

Partenze

14 maggio - 2 luglio - 26 agosto

Voli

Inclusi da Milano Malpensa e Roma Fiumicino

Info

Viaggio con accompagnatore Diego Cassinelli


Il programma giorno per giorno

1° GIORNO PARTENZA DALL’ITALIA
Partenza in serata da Milano Malpensa o Roma Fiumicino con volo di linea Ethiopian Airlines. Cena e pernottamento a bordo.
 
2° GIORNO VICTORIA FALLS
Scalo ad Addis Abeba e successivo imbarco sul volo diretto a Victoria Falls, cittadina dello Zimbabwe occidentale al confine con lo Zambia e punto d’accesso privilegiato per gli arrivi internazionali nella zona delle Cascate Vittoria. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con il team e trasferimento all’hotel previsto per il pernottamento. Nel pomeriggio, una prima passeggiata in centro ci permetterà di apprezzare l’atmosfera rilassata di questa città di frontiera che si è affermata come centro turistico di riferimento, grazie alla sua posizione strategica vicino alle Cascate. Cena inclusa e pernottamento in camere doppie o singole, con bagno privato.
1° GIORNO PARTENZA DALL’ITALIA
Partenza in serata da Milano Malpensa o Roma Fiumicino con volo di linea Ethiopian Airlines. Cena e pernottamento a bordo.
 
2° GIORNO VICTORIA FALLS
Scalo ad Addis Abeba e successivo imbarco sul volo diretto a Victoria Falls, cittadina dello Zimbabwe occidentale al confine con lo Zambia e punto d’accesso privilegiato per gli arrivi internazionali nella zona delle Cascate Vittoria. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con il team e trasferimento all’hotel previsto per il pernottamento. Nel pomeriggio, una prima passeggiata in centro ci permetterà di apprezzare l’atmosfera rilassata di questa città di frontiera che si è affermata come centro turistico di riferimento, grazie alla sua posizione strategica vicino alle Cascate. Cena inclusa e pernottamento in camere doppie o singole, con bagno privato.
 
3° GIORNO VICTORIA FALLS – MOSI OA TUNYA NATIONAL PARK - LIVINGSTONE
In mattinata avremo modo di godere appieno dello spettacolo delle leggendarie Cascate Vittoria, le più potenti e scenografiche del mondo, avendo il privilegio di visitarle sia dal lato dello Zimbabwe che da quello dello Zambia. Dal versante dello Zimbabwe apprezzeremo l’ampia visuale frontale del muro d’acqua principale, mentre in Zambia, provando a raggiungere il punto più stretto delle Gole di Batoka, ci sentiremo parte integrante di questo luogo magico che di per sé vale il viaggio, in un contesto paesaggistico unico, nel quale la forza della natura si manifesta in tutta la sua magnificenza. Formatesi circa due milioni di anni fa in seguito all’innalzamento della sponda sinistra del fiume Zambesi, le Victoria Falls costituiscono il più largo fronte fluviale di cascate al mondo, ampio quasi 2 km e alto 99 metri, con una portata d’acqua che durante la stagione delle piogge può raggiungere i 500 milioni di litri al minuto. Le acque dello Zambesi, che qui si allarga fino quasi a raggiungere i 2 km, precipitano rumorosamente in una serie di profonde gole basaltiche e, nella caduta, sollevano una nebbia iridescente che risale nell’atmosfera per centinaia di metri e può essere vista a più di 20 km di distanza. Ed è proprio da questo fenomeno che le cascate prendono il nome: Mosi oa Tunya infatti, in lingua Lozi significa “Fumo che Tuona”, per via del denso fronte di vapore che si innalza da fondo valle e per il frastuono che l’acqua provoca infrangendosi nelle gole e impattando con il fondo basaltico. Attraversamento del confine di stato in corso di visita e trasferimento nella cittadina zambiana di Livingstone per il pranzo. Sistemazione in hotel e al tramonto, un’altra esperienza memorabile: una “sunset cruise” a bordo di una pittoresca barca in stile coloniale, per godersi lo spettacolo del calare del sole sulle acque dello Zambesi. Cena inclusa e pernottamento in camere doppie o singole, con bagno privato.
 
4° GIORNO LIVINGTONE – MOSI OA TUNYA NP - LIVINGSTONE
Partenza di primo mattino per un game drive nel Parco Nazionale di Mosi oa Tunya, alla ricerca della fauna selvatica che popola questo ambiente naturale di rara bellezza, in cui la straordinaria morfologia del territorio che ha dato origine alle Cascate Vittoria ha favorito la differenziazione della fauna fluviale, per la quale il poderoso salto costituisce un confine evolutivo invalicabile. La Victoria Falls Reserve fu istituita dal governo coloniale nel 1934, per essere poi sostituita nel 1972 dai due Parchi Nazionali Mosi oa Tunya in Zambia e Victoria Falls in Zimbabwe, per un’estensione totale di 8.860 ettari. Nel lato zambiano, l’area protetta comprende un’alta foresta fluviale con palme, baobab, boschi di miombo e pascoli dove, con un po’di fortuna, avremo modo di avvistare elefanti, giraffe, bufali, zebre, facoceri, antilopi d’acqua, impala, babbuini, ippopotami, coccodrilli e una ricchissima avifauna. Una porzione del Parco è dedicata alla protezione e alla reintroduzione in natura di alcuni esemplari di rinoceronti bianchi, specie protetta e in via di estinzione. Qui effettueremo un’escursione a piedi accompagnati da ranger esperti e potremo sperare in un incontro ravvicinato con questi maestosi animali. Dopo pranzo, city tour Livingstone e visita del Museo Nazionale, con le sue cinque sezioni dedicate ad archeologia, storia, etnografia ed arte, gli interessanti manufatti rituali tonga, e la collezione di oggetti appartenuti al celebre missionario ed esploratore scozzese David Livingstone, da cui la città prende il nome. Cena inclusa e pernottamento in camere doppie o singole, con bagno privato.
 
5° GIORNO LIVINGSTONE – MAZABUKA - SIAVONGA
Oggi ci attende una lunga giornata di trasferimento, seguendo il corso del fiume Zambesi e attraversando grandi spazi aperti punteggiati di baobab, aree rurali densamente coltivate e villaggi tradizionali Tonga. Dopo colazione lasceremo Livingstone per dirigerci verso la città di Siavonga, adagiata in una posizione privilegiata lungo la sponda settentrionale del lago Kariba, formatosi in seguito alla costruzione dell’imponente diga omonima (la Kariba Dam), realizzata negli anni ‘60 del novecento per fornire elettricità alla regione. Sosta per il pranzo al Coffeeberry Cafe di Mazabuka , fulcro del distretto agricolo circostante, definita “the sweetest town of Zambia”, per le sue piantagioni di canna da zucchero estese a perdita d’occhio. Arrivo a destinazione in serata, cena e sistemazione in una struttura alberghiera locale, molto semplice ma pulita e accogliente, con camere doppie o singole e bagno privato.
 
6° GIORNO SIAVONGA – INGOMBE ILEDE – LOWER ZAMBESI NATIONAL PARK
Dopo colazione visiteremo lo spettacolare muro della diga di Kariba, un arco di cemento a doppia curvatura sul fiume Zambesi, che fa anche da valico di frontiera con lo Zimbabwe. Progettata da ingegneri italiani e costruita da un’impresa di Milano tra il 1956 e il 1959, con un’altezza di 128 metri, una lunghezza di 617 metri e la capacità di contenere fino a 190 miliardi di metri cubi d’acqua, la diga di Kariba si è aggiudicata il primato di più grande bacino artificiale al mondo per volume dell’invaso, e dagli anni ’60 è stata fondamentale per garantire la sicurezza energetica regionale e lo sviluppo economico di tutto il paese. Sosteremo brevemente in una spiaggia del Kariba Lake, per un’esperienza di mare dove il mare non c’è, tra sabbia, palme da cocco e un particolare monumento eretto per ingraziarsi Nyami Nyami, il dio-serpente dello Zambesi, che i Tonga raccontano sia tutt’oggi furibondo per essere stato separato dalla moglie a causa della costruzione della diga. In tarda mattinata ci rimetteremo in marcia, prevedendo una deviazione che ci condurrà in un luogo magico: una piana disseminata di baobab che trasporta l’immaginazione a migliaia di anni fa, catapultandoci in una dimensione di essenzialità, quasi mistica. Poco distante da questa vera a propria “foresta di baobab” si trova Ing’ombe Ilede, un particolare sito archeologico situato su una collina vicino alla confluenza dei fiumi Zambesi e Lusitu. Ing’ombe Ilede, che in lingua Tinga significa “mucca addormentata”, ha ricevuto il suo nome da un baobab che giace parzialmente a terra e ricorda vagamente la sagoma di una mucca sdraiata. Questo sito, ora completamente integrato in un contesto di villaggio rurale Tonga, intorno al XVI era un piccolo ma importante presidio commerciale, il cui principale oggetto di scambio era il sale, che arrivava in queste zone dall’entroterra dell’Africa centro-meridionale insieme ad altre mercanzie quali rame, schiavi, oro e avorio. Pranzo a pic-nic in corso di trasferimento e nel primo pomeriggio raggiungeremo la GMA, Game Management Area del Parco Nazionale del Lower Zambesi, l’area protetta di più recente creazione nel Paese, estesa su un’area di 4.092 kmq e caratterizzata da panorami mozzafiato e da un’abbondantissima fauna selvatica. Ci sistemeremo nel nostro lodge e prima del calare del sole percorreremo in barca un tratto di fiume, per poi spegnere i motori e lasciarci cullare dallo sciabordio delle onde, osservando tutto intorno a noi lo spettacolo della natura, tra ippopotami che attendono pigramente il buio per potersi nutrire ed elefanti che accolgono la notte con l’ultimo bagno rinfrescante. Cena inclusa e pernottamento presso il Kanyemba Lodge in camere doppie o singole con bagno privato.
 
7° GIORNO LOWER ZAMBESI NATIONAL PARK
Di primissimo mattino, partenza per un game drive all’interno del Parco Nazionale del Lower Zambesi, uno dei più selvaggi e pittoreschi dell’intero continente, fondato nel 1983 lungo la sponda nord occidentale dell’omonimo fiume. Il nostro safari completo, che combina spostamenti in barca e via terra, con veicoli attrezzati 4x4, ci impegnerà per tutta la giornata. L’obiettivo sarà quello di avvistare quanti più animali possibile e le chances sono davvero alte, poiché il parco ospita una fauna selvatica numerosa e variegata. Gli avvistamenti di elefanti, ippopotami, bufali, antilopi d’acqua, zebre e diverse specie di uccelli acquatici sono garantiti, ma con un po’di fortuna, speriamo di intercettare anche i grandi predatori: leopardi, leoni e ghepardi e iene. Pranzo a picnic nel Parco e rientro al Kanyemba Lodge per il tramonto. Cena inclusa e pernottamento in camere doppie o singole, con bagno privato.
 
8° GIORNO LOWER ZAMBESI NATIONAL PARK
In mattinata ci attende un walking safari, un’escursione a piedi nella Game Management Area del Parco, accompagnati da ranger esperti, per un’immersione totale nella natura più selvaggia di quest’incantevole area protetta, resa famosa in tutto il mondo dall’incredibile abbondanza di animali in un contesto paesaggistico di grande fascino. Pranzo al lodge e nel pomeriggio, chi non vorrà rilassarsi nella piscina a sfioro affacciata sullo Zambesi, potrà dedicarsi ad una passeggiata nella “zona cuscinetto” tra i villaggi del distretto rurale e l’area protetta riservata alla conservazione e alla tutela della fauna selvatica. Cena inclusa e pernottamento presso il Kanyemba Lodge in camere doppie o singole con bagno privato.
 
9° GIORNO LOWER ZAMBESI NATIONAL PARK - LUSAKA
Dopo colazione, concludiamo in bellezza la nostra esperienza al Parco con un safari in canoa nelle acque dello Zambesi, e anche in questo caso, saremo accompagnati da ranger esperti che ci guideranno nella nostra navigazione sul fiume in totale sicurezza. Pranzo al lodge, e nel primissimo pomeriggio ci muoveremo verso Lusaka, la capitale del Paese, che raggiungeremo in circa 3 ore di viaggio. Lungo il tragitto attraverseremo la bordertown di Chiurundu, (il cui nome può essere approssimativamente tradotto come “persone che si susseguono in fila o in coda”, probabilmente in riferimento alla necessità di dover attraversare uno dei due ponti sullo Zambesi per potersi recare al posto di frontiera con lo Zimbabwe), e sosteremo alla “Foresta pietrificata di Chirundu”, un interessante sito archeologico nel quale troveremo decine di tronchi fossili di alberi risalenti a circa 150 milioni di fa, quando in questa zona l’ecosistema era totalmente diverso da quello odierno e tra le valli del Luangwa e del Lower Zambesi prosperavano grandi alberi di conifere (come il Dadyoxlon sp. e il Rhexoxylon africanum), a conferma di un clima molto più freddo. Quando questi alberi morirono, furono sommersi dalle inondazioni e trasformati in pietra. Il sito oggi contiene un gran numero di alberi secolari estremamente ben conservati, con caratteristiche come gli anelli e la corteccia ancora visibili sui fossili. Molti degli alberi giacciono in quella che sembra essere la stessa posizione di quando caddero, durante il periodo Giurassico. Arrivo a Lusaka nel tardo pomeriggio. Sistemazione al The Urban Hotel, cena libera e pernottamento in camere doppie o singole con bagno privato.
 
10° GIORNO LUSAKA
Dopo la colazione in hotel, partiremo alla scoperta della città, ascoltandone le storie, toccando i punti più caratteristici, e addentrandoci nelle zone più popolari e popolose, per un’esperienza autentica del vivere quotidiano in questa capitale in continua espansione. Il percorso durerà fino al tardo pomeriggio e includerà la visita al Soweto Market, alla House 394, al mercato artigianale e ad alcuni luoghi iconici descritti nel libro “Lusaka”, scritto dalla nostra guida, Diego Cassinelli. Cena in un ristorante del centro cittadino e pernottamento in camere singole o doppie con bagno privato.
 
11° GIORNO LUSAKA
Oggi ci attende il “Bauleni Journey”, un “viaggio non turistico nella e con la comunità” dello slum di Bauleni, una vasta periferia sovrappopolata di Lusaka, dove vivono più di 100.000 persone e ha sede l’associazione in&out of the ghetto, una piccola organizzazione non governativa e non-profit zambiana, pienamente inserita nella realtà del compound, impegnata in progetti di empowerment dei giovani e sviluppo di comunità. Lo scopo del “Bauleni Journey” è quello di offrire un contesto storico, culturale e sociale del compound di Bauleni, con una forte attenzione al miglioramento della conoscenza delle condizioni esistenti. È importante specificare che non si tratta di un percorso turistico di intrattenimento, ma di un approccio rispettoso verso le realtà con le quali l’associazione In&Out of the Ghetto lavora, ed un modo per cercare di rimuovere le barriere invisibili che esistono tra questa zona e il resto di Lusaka, decostruendo al contempo percezioni negative e stereotipi che creano diffidenza, paure e pregiudizi e costruiscono la base di tutte le barriere tra la periferia e le zone residenziali della città. Pranzeremo all’interno del compound, assaggiando piatti della tradizione locale e nel pomeriggio visteremo lo Steve Biko Social Centre, il cuore pulsante delle attività dell’associazione “in&out of the ghetto”, il cui grande ed ambizioso obiettivo è quello di far si che i giovani del compound di Bauleni diventino protagonisti attivi dello sviluppo della comunità in cui vivono. In&out of the ghetto, dentro e fuori dal ghetto. Nel suo nome sta tutta la filosofia del suo operare, del suo approccio e l’intreccio di valori portanti. Dentro: perché vive dentro il compound, luogo in cui la vita della gente si svolge. Dentro: perché vivere a stretto contatto con la gente, permette di comprenderne a pieno i problemi e condividerne le gioie in modo, non migliore, ma semplicemente diverso. Dentro: perché vuole essere parte del quotidiano della gente. Fuori: perché vuole creare delle vie che portino fuori dal ghetto, non tanto come luogo fisico, ma come schiavitù mentale, come impedimento che blocca il cammino di crescita umana e miglioramento del singolo e di un’intera comunità. Cena in città e pernottamento presso il The Urban, in camere singole o doppie con bagno privato.
 
12° GIORNO LUSAKA – PARTENZA PER L’ITALIA
È arrivato il tempo di accomiatarci da Lusaka. In mattinata avremo modo di sostare al mercato artigianale, per l’acquisto di qualche souvenirs e prodotto locale, e prima di pranzo raggiungeremo l’aeroporto Kenneth Kaunda, per imbarcarci sul nostro volo Ethiopian Airlines diretto in Italia.
 
13° GIORNO ARRIVO IN ITALIA
Arrivo allo scalo italiano di destinazione nelle prime ore del mattino.
 
PREZZI E PARTENZE
LA QUOTA INCLUDE
LA QUOTA NON INCLUDE
Zambia
Partenze Quota a persona in doppia Supplemento singola
14/05/2024 4250 640
02/07/2024 4250 640
26/08/2024 4250 640
-Voli intercontinentali da Milano Malpensa o Roma Fiumicino
-Assicurazione annullamento, medico – bagaglio
-Fee d’ingresso ai Parchi Nazionali
-Accompagnatore italiano di Africa Rivista e staff locale parlante inglese
-Trasferimenti inclusi di autista, carburante e pedaggi
-Pasti come da programma
-Pernottamenti, visite ed escursioni specificate nell’itinerario
-Tasse aeroportuali indicative di 450 euro da MXP e 460 euro da FCO (il totale delle tasse aeroportuali ed eventuali fuel surcharge è soggetto a riconferma in fase di emissione dei biglietti aerei) 
-Visti consolari 
-Pasti non menzionati nel programma 
-Soft drink ai pasti e bevande alcoliche 
-Eventuali facchinaggi 
-Mance per lo staff 
-Spese di consegna di eventuali bagagli in ritardo 
-Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota include”

RICHIEDI INFORMAZIONI






back top